ravenna salesiani parrocchia oratorio santi simone e giuda don bosco


Vai ai contenuti

Cronaca di un centenario

SALESIANI

SALESIANI A RAVENNA:
BREVE CRONACA DI UN ANNO CENTENARIO


L’idea-guida, la scintilla, parte dal nostro Arcivescovo:“accendete la speranza educativa! Dite agli adulti che si può lavorare coi giovani, dite ai giovani che la vita è bella”. Dopo incontri, calendari, dépliants, mostra fotografica, il progetto di un libro, finalmente …

Domenica 28 gennaio si aprono le celebrazioni. Con l’Eucaristia presieduta dal nostro Arcivescovo. Si vedono salesiani che hanno lavorato a Ravenna; sono presenti le massime autorità cittadine; ci sono ragazzi e adulti vestiti come ai tempi di don Bosco. Al termine viene benedetta la piantina e la statua di don Bosco sul piazzale. Il 31, festa liturgica di don Bosco, abbiamo con noi il Card. Ersilio Tonini. Davvero un bell’inizio!
Nel mese di
febbraio al Corso, proprio col Card. Tonini che ha guidato il cambio da via Alberoni alla sede attuale, si parla dei Salesiani a Ravenna. Una settimana dopo don Francesco Motto tratta del sistema preventivo.
A
marzo nei Martedì di Sant’Apollinare si parla di speranza educativa. Nel primo incontro la Prof.ssa Cristiani relaziona su giovani e amore. Il tema del disagio giovanile è presentato poi da don Mélesi, cappellano delle carceri a Milano. Il terzo appuntamento si struttura come un incontro a più voci sulla scuola. Marzo è anche tempo di grandi convocazioni giovanili. Domenica 18 quasi 1000 cresimandi della Diocesi riempiono la chiesa parrocchiale per l’inaugurazione del mosaico del Risorto. E la domenica dopo, più di 300 ragazzi delle case salesiane si ritrovano per il D&L Day.
Aprile. Domenica 22 si svolge il Convegno annuale degli Ex-allievi presente anche il direttore del Bollettino Salesiano, don Manieri.
Maggio è mese mariano e Maria Ausiliatrice viene onorata anche nella tradizionale processione per le vie del quartiere.
Estate in Oratorio vuol dire Grest. Il 15 di luglio in S. Apollinare Nuovo “Ravenna Festival” ricorda il missionario e musico faentino Mons. Vincenzo Cimatti. A fine agosto ci fanno visita 150 giovani calabresi e polacchi che si preparano per l’Agorà di Loreto.
A
settembre cambio di guardia: don Ivano lascia e arriva don Mino.
A
Ottobre, in occasione della giornata missionaria mondiale si svolge la prima rassegna di cori D. Cimatti’s day.
Nel mese di
novembre i Martedì di Sant’Apollinare hanno ancora al centro i giovani. Bruno Pizzul discute di sport. Chiara Sapigni, nel centenario dello scautismo, ne sottolinea i valori. L’attrice Cinzia Dezi parla di teatro.
A dicembre gli studenti di alcune scuole cittadine sono protagonisti con la mostra di…segni di speranza. Il giorno 7 i ragazzi più giovani raccolgono applausi nel concerto Note di speranza. Il giorno dell’Immacolata è la festa dei più piccoli col ricordo dei Battesimi. E sabato 15 va in scena il Voyager Gospel Choir che ci prepara alle feste del Santo Natale.

Sta finendo l’anno centenario, ma sicuramente don Bosco vorrà ritagliarsi un momento nel suo “giorno natalizio”. Ci diamo allora appuntamento per il 31 gennaio e… al prossimo Centenario!


Home Page | DOVE SIAMO | INFORMAZIONI | SALESIANI | PARROCCHIA | ORATORIO | SCUOLA DELL'INFANZIA | GRUPPI | GALLERIA | Mappa del sito


Oggi è e sono le ore ! | direttore.ravenna@salesiani.it

Torna ai contenuti | Torna al menu